Roma Lecce, finita tre ad uno, è stata l’ultima partita degli ottavi di finale in Coppa Italia. Turno che ha visto giocare queste partite con questi risultati.

Atalanta Venezia 2 a 0, Napoli Fiorentina 2 a 5, Juventus Sampdoria 4 a 1, Sassuolo Cagliari 1 a 0, Inter Empoli 3 a 2. I risultati di queste partite portano alla composizione dei quarti di finale fissati per il 9 febbraio, orari da definire.

Partite quarti di finale

Milan Lazio è la prima partita in elenco dei quarti di finali, l’orario non è ancora definito. Di questi tempi, la difficoltà nella preparazione delle partite è dovuta al Covid. Il nuovo regolamento tecnico di prevenzione contagi prevede che una squadra non debba avere più di otto giocatori positivi, più del 35% del gruppo tecnico considerando anche lo staff.

Per ora, Lazio e Milan sono riuscite a giocare. Difficile invece per Atalanta e Fiorentina che hanno perso una partita in campionato e hanno un calendario in avanti complicato. Tutte e due si contenderanno nei quarti di finale Coppa Italia. La Juventus incontra il Sassuolo, i bianconeri che detengono il maggior numero di vittorie in CI incontrano l’ex squadra di Locatelli. Un match interessante da seguire perché il Sassuolo è una squadra dalle mille risorse e la Juventus di Allegri ai suoi tifosi deve dimostrare di essere ancora la Juventus che fa sognare la Coppa Italia.

A San Siro grande trasferta per i tifosi romanisti, un match dinamico per i tifosi neroazzurri. Inzaghi contro Mou, Inter contro Roma e la forza straordinaria che porta i giallorossi a mantenersi il settimo posto in classifica, vicinissima all’obiettivo Uefa, deve mostrare le sue energie in Coppa Italia, insomma un altro obiettivo da raggiungere e soffiare via tanto all’Inter quanto alla Juventus.

Squadre favorite finale Coppa Italia, anche se mancano altri turni

Con Rabona Scommesse scopriamo le quote antepost vincitore, l’Inter è favorita come prima squadra, la Juventus come seconda squadra. L’Atalanta viene dopo il Milan e prima di Lazio, Fiorentina e Sassuolo. Dusan Vlahovic rimane il miglior giocatore di questa stagione di Coppa Italia. Per ora veste la maglia viola, la Juventus fa pressione per ottenerlo in squadra, Vlahovic conferma di voler rimanere in Serie A piuttosto che accettare le offerte provenienti dalle squadre estere, soprattutto inglesi.

Roma Lecce: cronaca, analisi, marcatori

Roma Lecce è finita tre ad uno, cartellino rosso per Mario Gargiulo al 62. PEr la roma segnanmo Marash Kumblulla al 40°, Tammy Abraham alk 54° e Eldor Shomurodov all’81°. La prima squadra che segna però è il Lecce con il goal di Arturo Calabresi al 14°. Il Corriere dello Sport regala un’analisi della partita, sottolinea l’importanza degli ingressi di Zaniolo e di Mkhitaryan. Due interventi importanti per il recupero sul primo goal. La Roma, scrive il giornale, inizia con troppa lentezza e poca reattività la partita. Il Lecce ne ha approfittato per cercare di portare avanti il risultato ottenuto, interviene Felix Afena Gyan con azione su Gabriel. Da lì, la roma riprende prima con il calcio d’angolo di Abrhjam e poi con la traiettoria vincente di Kumulla. Tre cambi durante l’intervallo, segno di un Mourinho un po’ deluso su alcuni giocatori, proprio i nuovi giocatori freschi hanno ridato speranza ed energia alla Roma.

Formazione Roma 4-3-3: Patricio; Karsdorp, Kumbulla, Ibanez, Maitland Niles; Sergio Oliveira, Cristante, Veretout; Carles Perez, Abraham T., Afena Gyan.

Formazione Lecce 4-1-4-1: Bleve, Barreca, Dermaku, Calabresi, Gendrey; Blin; Di Mariano, Gargiulo, Helgason, Listkowski; Olivieri.

Il Mou durante la partita sostituira Maitland, Veretout, Perez, Abraham e Afena Gyan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.