Avete appena acquistato un subwoofer o un soundbar e non sapete dove posizionarli per ottenere prestazioni migliori? In questa guida cerchiamo proprio di fare chiarezza sulle caratteristiche di questi apparecchi e su dove posizionarli a casa.

La soundbar è un apparecchio che ha il compito di amplificare il suono del nostro televisore per un effetto home theatre, senza però occupare così tanto spazio. Grazie alle sue dimensioni sempre contenute, è lo strumento ideale per chi desidera ascoltare della buona musica o guardare i propri film preferiti con un audio potente e intenso. 

Il suo aspetto è quello di una barra, e al suo interno si trovano le stesse componenti di un home theatre in formato gigante, ovvero amplificatore, altoparlanti e set di equalizzazione. Il subwoofer è un altoparlante che permette di produrre i suoi a bassa frequenza, aumentando la suspense o la tensione in quelle scene particolarmente d’effetto, tipiche dei film d’azione o thriller, per intenderci. 

La sua potenza si regola a seconda delle preferenze, può essere integrato a un soundbar (e sul mercato si trovano infatti numerose proposte di questo tipo) oppure è incluso all’interno degli impianti tradizionali di home theatre, che ormai sembrano datati e non più molto in uso. 

Scopriamo adesso dove è meglio collocare entrambi gli apparecchi audio, in modo tale da garantire una qualità audio impeccabile. 

Dove si posiziona la soundbar

Se fino a qualche anno fa, per avere un Home Cinema riempivamo le nostre case di diffusori audio enormi e pesanti, oltre che costosi, con l’avvento delle soundbar che consentono di svolgere la stessa funzione, oggi non è così.

Compatta, leggera e funzionale, la soundbar è un piccolo sistema audio casalingo che offre un’ottima qualità del suono e la sensazione di avere un impianto home theatre a casa. Facile da usare e caratterizzata dalla tecnologia senza fili, è disponibile a un costo accessibile a tutte le tasche, e anche per questa ragione ha conquistato tantissimi consumatori. 

Viene generalmente posizionata davanti al televisore, meglio se al centro, in modo tale da garantire una migliore propagazione audio nella stanza. A differenza del subwoofer, che si può mettere a sinistra o destra del televisore, la soundbar meglio se rimane al centro del video, mentre l’altezza può variare. 

L’importante è garantire all’apparecchio un sostegno stabile, meglio se leggermente sollevato dal piano di appoggio, solo per una questione di prestazioni audio. Se la TV è montata a parete, si può fare la stessa cosa con la soundbar, facendo attenzione a metterla sotto il video, ma sempre in posizione centrale.

La soluzione migliore è sempre quella di fare una prova per verificare quale sia la migliore posizione dell’apparecchio, soprattutto nel caso in cui sia presente anche un subwoofer a completarlo.

Meglio, infine, evitare di mettere la soundbar dietro al televisore, altrimenti si corre il rischio di causare un cattivo funzionamento e di compromettere la qualità audio dell’apparecchio.  

Dove si posiziona il subwoofer

Le prestazioni del subwoofer, ovvero la cassa che produce i bassi, sono strettamente legate alla sua collocazione nell’ambiente, soprattutto se è già presente una soundbar con le sue peculiarità audio. 

È prima di tutto importante, quindi, nel caso in cui ci fosse già questo apparecchio, che il subwoofer venga montato alla sua stessa altezza. La posizione ideale della cassa per i bassi è infatti la parete, oppure accanto al televisore, ricordando che se non usate i cavi, la distanza Wi-Fi tra i due strumenti audio non dovrebbe mai superare i 15 cm. 

Molte persone posizionano il subwoofer all’angolo di una stanza, ma non è sempre la scelta migliore, perché si rischia di compromettere la qualità dei bassi che emette. Un’altra ottima soluzione è quella di collocare la cassa sotto il letto oppure il divano: in entrambi i casi il risultato potrebbe essere sorprendente.

Il nostro consiglio è quello però di provare in diverse zone e valutare come risponde il vostro ambiente alla produzione dei bassi del subwoofer, perché il risultato potrebbe dipendere anche da questo fattore, così come dalla tipologia di apparecchio e dalla sua potenza. 

Tutto quello che dovrete fare è quindi provare, valutando quale sia la migliore posizione per il vostro subwoofer. Se dopo la lettura della nostra guida state pensando di acquistare un nuovo subwoofer o soundbar, cliccate su sito https://nafura.it dove trovate tutte le migliori proposte in commercio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *