Scopri per quale motivo dovresti indirizzare la tua scelta verso l’acquisto di una Wine Box

 

Hai nostalgia dei tuoi viaggi enoici? In questo periodo è davvero complicato prendere l’aereo e raggiungere la meta vinicola dei propri sogni, ma se ti dicessi che esiste una maniera che può renderlo possibile, mi crederesti?

In questo articolo, come spiega Apewineboxes, leader nel settore, ti fornirò i 4 motivi per i quali le Wine Boxes rappresentano l’esperienza sensoriale migliore per un amante del vino.

Al termine di questa breve guida non cercherai altro, degusterai magnifici vini, prodotti da veri artigiani e provenienti dalle migliori regioni vinicole mondiali, senza dover prendere l’aereo.

 

Cos’è una Wine Box?

La Wine Box è una qualsiasi confezione di vino contenente 3 o 6 bottiglie, raramente 12, è acquistabile online tramite abbonamento oppure percorso suggerito.

 

Perchè deve essere tua?

Bevi bene e non omologato

Ti è mai capitato di acquistare una bottiglia di una tipologia che ti piace (che so, un Barolo) di non conoscerne il produttore e di rimanerne profondamente deluso?

Dai, si che ti è capitato!

Le Wine Boxes sono sempre selezionate da esperti, e se anche non conoscessi le aziende che ti propongono, puoi essere certo che l’esperienza sarà interessantissima. Inaspettata.

Questo è il primo motivo, bevi bene.

Conoscerai cantine di cui non avevi mai sentito parlare e dire che ti sorprenderanno in positivo è un’eufemismo.

Arricchisci la tua cultura vinicola

La seconda motivazione è strettamente correlata alla prima, dopo averle provate imboccherai un percorso virtuoso che ti arricchirà.

Le Wine Box ti portano a conoscere aziende artigianali, quindi di nicchia, poco conosciute e dalla qualità molto elevata.

Amplierai i tuoi orizzonti

E se queste piccole realtà artigianali producessero in territori distanti dalla tua comfort zone e ti garantissero lo stesso divertimento?

Esatto sono arrivato alla terza motivazione!

Scegliere una Wine Box vuol dire anche poter esplorare vitigni di cui non hai mai sentito parlare o zone che ti sono sconosciute, ampliando in maniera consistente i tuoi orizzonti.

Italia e Francia rimangono i due Grandi del settore, questo è certo, ma il vino, se prodotto in maniera artigianale, con un approccio naturale e sostenibile in vigna, è buono ovunque.

Potresti innamorarti di vini che provengono da zone piuttosto esotiche!!

Esperienza nella scelta

Il quarto motivo è molto semplice. Chiunque è in grado di mettere insieme una wine box di vino conosciuto, convenzionale e probabilmente mediamente caro, ma solo i veri esperti del settore ti offriranno una selezione che ti lascerà a bocca aperta.

Per questo devi cercare bene.

Le cantine artigianali producono solo poche migliaia di bottiglie di vino all’anno, con amore e con cura, con qualità altissima.

Chi è convenzionale e massivo produce centinaia di migliaia di bottiglie annue e non può assicurarti quell’amore e quella cura né quella qualità. Cerca semplicemente di massimizzare il profitto.

Mi hai seguito fino ad ora, meriti una motivazione ulteriore, la più importante, e l’avrai alla fine dell’articolo, ma prima voglio spiegarti cosa intendo per vino artigianale.

Cos’è il vino artigianale?

Vino artigianale è quel prodotto connotato dall’alta qualità e dalla scarsa disponibilità di prodotto, è difficile da reperire.

Penserai che allora sia caro, ma forse non sai che chi produce in questa maniera ha a cuore la sostenibilità. Approccia la viticoltura in maniera sostenibile e rispettosa dell’ambiente, paradossalmente in modo meno costoso.

La ragione è semplice, le cantine artigianali difficilmente si avvalgono di esosi macchinari come trattori e strumenti di raccolta e manipolazione del grappolo, fanno tutto a mano.

Non utilizzano pesticidi né altri risorse di sofisticazione del processo produttivo, come ad esempio i solfiti.

Dimostrano rispetto non solo per l’ambiente in cui producono ma anche per te che sei il cliente finale.

Non irrigano perchè non hanno necessità di rimuovere residui chimici sul grappolo e perchè farlo diluisce il corpo del vino ed il suo corredo aromatico.

Non acquistano lieviti selezionati in laboratorio perché ne hanno di autoctoni in cantina che si auto selezionano naturalmente nel corso degli anni. A costo 0.

Tutte queste componenti rendono molto faticoso l’approccio produttivo da parte del vignaiolo ma anche meno dispendioso, soprattutto per il cliente finale.

Cosa aspetti??

Ah certo, manca l’ultima motivazione, la più importante!!

Il vino è felicità di condivisione, e con una Wine Box è tutto più semplice!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.