L’allenatore francese si è espresso riguardo la mancata convocazione di Olivier Giroud in Francia

I transalpini, già campioni del mondo, rientrano tra le delusioni dell’ultimo europeo. La Francia, infatti, ha abbandonato la kermesse continentale dopo l’amara sconfitta subita agli ottavi di finale con la Svizzera. Per la squadra, la delusione è continuata anche per quanto riguarda le qualificazioni al prossimo mondiale 2022 in Quatar. Inizialmente l’esito è stato questo: Due pareggi 1-1, il primo con l’Ucrania e poi con la Bosnia Erzegovina, e poi la vittoria 2-0 contro la Findlandia.

Il riscatto della Francia

La selezione francese ha potuto riscattare la stagione in Nations League. La squadra transalpina, giovedì, ha visto la meglio in campo contro il Belgio per le semifinali della competizione. La partita si è conclusa 3-2 per la Francia. Ora giocherà domenica sera per la finale contro la vincente di Italia VS Spagna.

Deschamps e la decisione di escludere Olivier Giroud

Per le due partite della Francia il commissiario tecnico Deschamps ha deciso di convocare il rossonero Theo Hernandez, lasciando a Milanello Olive Giroud. Questa decisione ha scaturito varie lamentele da parte del giocatore classe ’86, il quale ha affermato di aspettarsi almeno una telefonata per spiegare i motivi di questa decisione. L’attaccattante, ultimamente, è stato frenato dalle condizioni fisiche piuttosto precarie. Ma Deschamps ha ammesso di non avere rimpianti.

Duschamps senza rimpianti…ma non esclude un possibile ritorno di Giroud

Ai microfoni di Telefoot, l’ex giocatore e allenatore della Juventus, ha parlato riguardo la sua decisione di non aver convocato Giroud, spiegando di non essere per niente pentito. Ha preso le sue decisioni ferme e sicure. Ma non per questo esclude la possibilità che Olivier torni a far parte della squadra in futuro.

Puoi trovare pronostici di calcio su Topscommesse.com

Giroud escluso: colpa dell’infortunio?

Questa decisione è stata presa anche per via delle condizioni fisiche dell’attacante francese che si trova al momento con problemi muscolari che gli impediscono di giocare nel pieno delle proprie potenzialità. Ma se tornerà ad essere la macchina da gol di inizio stagione, il tecnico Deschamps di sicuro lo chiamerà nuovamente in Nazionale. Tutto dipenderà dalla stagione che Giroud disputerà con la maglia del Milan. Intanto Theo Hernandez troverà al ritiro della Francia Mike Maignan, suo compagno di squadra rossonero.

Giroud dovrà dare il meglio di se stesso nella squadra rossonera

Deschamps procede affermando che non ha mai avuto una posizione radicale su nessun giocatore. Nel Milan, Giroud avrà la possibilità di farsi valere. La sua situazione è infatti cambiata con il trasferimento nella squadra rossonera, dove potrà giocare di più. Intanto si tratta per la prima volta per Hernandez, del Milan, e Veretout, della Roma. Nell’elenco dei 23 convocati anche due giocatori assenti nelle ultime scelte. Si tratta dell’attaccante Anthony Martial del Manchester United, che ha subito un infortunio prima degli Europei e il difensore Dayot Upamecano del Bayer Monaco.

La prima convocazione per Hernandez è stata una buona idea, ma il giocatore deve ancora crescere

La Francia è uscita dagli Europei contro la Svizzera ai rigori con 7-8, ha in seguito pareggiato con la Bosnia e perso contro la Finlandia. Riguardo a Hernandez, Duschamps ha affermato che è sicuramente un giocatore forte ma deve ancora migliorare. Ma ci stava pensando già da un po’ nel convocarlo. Effettivamente deve ancora crescere molto in difesa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *